SPAZIO ASCOLTO

Untitled-13-1-2.png
Untitled-16-1.jpg

Il progetto propone di diffondere capillarmente, sul territorio veneto, la figura della “sentinella del territorio” che si occuperà, dopo un’accurata mappatura del contesto, anche di individuare ed inviare i cittadini ai servizi di primo e secondo livello, sempre in accordo e in condivisione con gli operatori psico-sociosanitari, con i Mmg e i Pls, p.e al Servizio sociale del comune di residenza, al Consultorio Familiare, a Neuropsichiatria infantile, a Psichiatria, a Geriatria ovvero ad altri servizi specialistici presenti nel territorio.

Il ruolo della “Sentinella” oltre al lavoro di affiancamento dei medici e pediatri, sarà anche di orientare le persone, segnalate dagli operatori come più fragili e a disagio, nelle varie proposte strutturate previste dal progetto, che prevedono:

- ascoltare la persona nella sua globalità (analisi della situazione relazionale, sociale, intra-psichica e biologica) e ridurre o limitare le spese sanitarie e farmaceutiche quando queste vengono usate dalla persona in risposta alle problematiche relazionali/psicologiche,

- promuovere comportamenti che permettano la promozione della salute e delle life skills,

- iniziative di promozione del benessere psicofisico, con la finalità di intervenire nelle prime fasi del disagio, riducendone il conseguente impatto sulla società.

 

I volontari impegnati in questa azione garantiranno uno SPAZIO ASCOLTO in presenza (presso la sede dell'Associazione Solifer e altre sedi individuate nelle province di Padova, Vicenza e Rovigo), online oppure telefonicamente tramite il numero verde 800210292, per garantire un supporto psicosociale e modalità di intervento.

Si promuoveranno interventi rivolti, in particolare ad alcune fasce della cittadinanza come:

  • genitori (come supporto alla genitorialità, alle fasi critiche dello sviluppo e alle difficoltà nella gestione emotiva dei figli) e figli (soprattutto in fase preadolescenziale e adolescenziale);

  • operatori sanitari (attività a tutti i livelli, pensando anche solo di svolgere il ruolo di agevolatore);

  • donne anche vittime di violenza di genere (o potenzialmente tali);

  • anziani over 65 anni (per il benessere psicofisico e il sostegno della socialita);

  • adulti con disagio e/o dipendenze come il gioco d’azzardo, alcool, sostanze, ecc. 

per approfondire e rielaborare situazioni di:

- ansia, stress, isolamento e solitudine conseguenti alla pandemia;

- difficoltà nel rapporto con i figli, nel rapporto di coppia e in famiglia;

- preoccupazioni relative alla propria situazione personale, tensioni in ambito lavorativo, personale e relazionale che possano limitare o interferire il proprio stato di benessere psicofisico.

A tutte le persone coinvolte saranno somministrati questionari di analisi dei bisogni psicosociali della popolazione e di valutazione delle attività progettuali proposte (pre e post intervento). 

 

Per usufruire dello Spazio ascolto compila il modulo

 

oppure contattaci al Numero Verde 800210929 

 

Opera_senza_titolo-2.jpg
Locandina-Spazio-Ascolto-Rovigo-2.jpeg